ASCOLTANDO LA LETTURA DEL GIORNALE


Ascoltando la lettura del giornale

La lettura è una abilità strumentale che permette di accedere alla conoscenza, di informarsi e di formare la propria persona.

Si può leggere con gli occhi, ma anche con le orecchie.

Questo tipo di lettura viene di definita con un aggettivo che  rende bene l'idea. L'aggettivo è vicariare poiché c'è qualcuno che legge al posto nostro, per noi, ma anche con noi.

La lettura vicariare non è solo trasmissione di contenuti, ma è coinvolgimento sensoriale ed emotivo: E' fatta di contenuti linguistici, ma anche di componenti extra linguistiche, quali ad esempio l'intonazione della voce, le pause, gli sguardi, i giochi di anticipazione. La lettura è dialogo e continui rimandi agli stati emotivi e al background delle persone che stanno leggendo.

Informarsi e formarsi

Informarsi e formarsi, un binomio che può svilupparsi dalla lettura, la lettura di un giornale, ad esempio.

Per tale ragione proponiamo qui l'ascolto di alcuni articoli di giornale tratti dal quotidiano LA STAMPA.

Ci scusiamo con gli audio lettori per eventuali imprecisioni nella lettura o nella pronuncia.

Gli articoli, in licenza Creative Commons Attribuzione  sono tratti dall'archivio del sito www.lastampa.it.


Torna alla home page


foto di un articolo di giornale

Torna alla home page

Ascolta l'audio del testo

Articoli di giornale

Fisica:

NEW L'uomo che cattura i fiocchi di neve Tratto da  www.lastampa.it

Botanica:

l giorno dei boschi che cantano Tratto da Società e cultura www.lastampa.it

SEMI & ALBERI Competizione nel sottobosco. Tratto daTuttoscienze www.lastampa.it

Gufi, civette e C. Iettatori? Tratto da Tuttoscienze www.lastampa.it

Acustica

L'orecchio. Eppur si sente. Tratto da Tuttoscienze www.lastampa.it

Tecniche di ascolto, la stravagante accoppiata voce-udito. Tratto da Tuttoscienze www.lastampa.it

Una geografia acustica: acqua, vento, ma anche i battiti del cuore e il canto delle cicale  Tratto da Società e cultura www.lastampa.it

Il primo linguaggio parlato dai neonati.Tratto da Tuttoscienze www.lastampa.it